I nostri tecnici sono stati impegnati in due interventi simili nell’arco del fine settimana: due recuperi per cadute in scarpate…

I nostri tecnici sono stati impegnati in due interventi simili nell'arco del fine settimana: due recuperi per cadute in scarpate. Il primo intervento ha avuto luogo nell'Aretino per una donna infortunata nella zona di Monte Lori, sul massiccio del Pratomagno. La donna è caduta per vari metri in una scarpata dopo che la staccionata sulla quale era appoggiata ha ceduto facendola scivolare quasi fino al fosso sottostante. Sul posto si è diretta una squadra di tecnici della Stazione Foreste Casentinesi con medico del Soccorso Alpino. Una volta in loco, in collaborazione con la squadra SAF dei Vigili del Fuoco, la donna è stata stabilizzata e recuperata dalla scarpata tramite manovre su corda. È stata in seguito ospedalizzata tramite l'Elisoccorso Pegaso3 arrivato da Massa ad Arezzo. La seconda attivazione invece è arrivata oggi nel tardo pomeriggio per un uomo infortunato in zona San Godenzo (FI). L'uomo si trovava in un castagneto quando, per cause da accertare, è caduto rotolando nella scarpata per circa 20 metri. Sul posto si è recata una squadra di tecnici della Stazione Monte Falterona e l'Elisoccorso Pegaso1 da Firenze. Una volta lì, il Tecnico d'elisoccorso e il medico di bordo hanno raggiunto e stabilizzato l'infortunato che nella caduta ha riportato grossi traumi su tutto il corpo. A causa delle sue condizioni non è stato possibile effettuare direttamente un recupero tramite verricello. La squadra a terra del Soccorso Alpino insieme ai Vigili del Fuoco di Borgo San Lorenzo, hanno allora provveduto al recupero tramite barella trasportata a spalla fino all'ambulanza. Da lì il ferito è stato imbarcato sull'elicottero che l'ha poi trasportato in ospedale. (Feed generated with FetchRSS)