Giorni intensi per i tecnici della stazione Appennino del Soccorso Alpino Toscano nel fine settimana che ha seguito Ferragosto

0
1240

Giorni intensi per i tecnici della stazione Appennino del Soccorso Alpino Toscano nel fine settimana che ha seguito Ferragosto

Per quanto riguarda le squadre del SAST della Stazione Appennino, che operano sulla provincia di Pistoia.
Il Venerdì 16 Agosto sono state attivate intorno alle ore 8.15 e sono partite alla volta di Case Bezzi (Sambuca Pistoiese, PT) per un ciclista ferito nel bosco.
Una volta raggiunto l’infortunato, che riportava un trauma ad un arto inferiore, è stato stabilizzato e messo in barella per essere poi trasportato fino ad uno spazio aperto dove l’Elisoccorso Pegaso 3 ha potuto imbarcarlo per il ricovero in ospedale a Pistoia.
L’intervento è stato risolto insieme ai tecnici del Soccorso Alpino Guarda di Finanza e ai Vigili del Fuoco.

Il giorno successivo, Sabato 17 agosto, l’attivazione per un intervento di natura traumatica è arrivato intorno alle ore 12.45 sul sentiero che porta al Rifugio del Montanaro (San Marcello, PT).
L’escursionista richiedente aiuto (60 anni circa, di Firenze) stava facendo un trekking col marito quando è caduta procurandosi un trauma ad un arto inferiore.
Sul posto è intervenuta una squadra di tecnici del Soccorso Alpino Toscano, i quali hanno collaborato con tecnici del Soccorso Alpino Guardia di Finanza ed ai Vigili del Fuoco nelle manovre di recupero.
La donna ferita è stata infatti messa in barella e trasportata dai tecnici fino all’ambulanza per essere poi ospedalizzata a San Marcello.
L’intervento si è concluso intorno alle 14.30.

Infine, nella notte di Domenica 18 agosto i tecnici del SAST sono stati contattati dalla centrale del 118 per un’escursionista ferita.
La donna si trovava sul sentiero che dalla Doganaccia porta al Lago Scaffaiolo quando, a seguito di una caduta, si è infortunata riportando un trauma ad un arto inferiore.
Sul posto è intervenuta una squadra a terra del Soccorso Alpino che ha raggiunto la donna ferita ed ha effettuato le operazioni di recupero tramite barella, per portarla poi fino all’ambulanza per l’ospedalizzazione. Le manovre di recupero sono state coordinate insieme al Soccorso Alpino Guardia di Finanza.