Querceta e Lucca, Altri due interventi per i cercatori di funghi

0
951
soccorso alpino toscano

Si susseguono in questi giorni gli interventi del Soccorso Alpino Toscano per aiutare i “fungaioli” in difficoltà in tutta la regione.

Il Soccorso Alpino rinnova l’invito a prestare la massima attenzione durante tutte le attività che si svolgono sui nostri monti, specialmente in questo periodo dell’anno che registra un’elevata affluenza di cercatori di funghi.
Dunque lasciare sempre detto dove si è diretti, non avventurarsi in terreni non tracciati e valutare sempre le condizioni meteo.
In ogni caso è d’obbligo dotarsi sempre di un equipaggiamento adatto a fronteggiare l’ambiente montano a cominciare dalle calzature, anche nei tragitti considerati più facili.

Stazzema, 07/102016 – Ancora un cercatore di funghi in difficoltà sulle Apuane. Questa volta il Soccorso Alpino è dovuto intervenire per un’operazione di ricerca di un cercatore di funghi disperso nello Stazzemese.
L’uomo, V.B. classe 1938, si era perso mentre era intento alla ricerca di funghi. L’ultimo contatto con la famiglia è stato intorno alle 19,30. Non vedendolo rientrare e non potendo più stabilire un collegamento telefonico, sono stati allertati i Carabinieri, che hanno attivato il Soccorso Alpino intorno alle 21,15. Dapprima si era sparsa la notizia che la scomparsa fosse avvenuta nei pressi di Giustagnana. Dopo una prima ricognizione i soccorritori hanno individuato la macchina in un’altra zona dell’uomo e hanno iniziato le ricerche presso i boschi di Picignana, poco sopra il paese di Le Mulina. Sul posto, presso il bivio tra Stazzema e Pomezzana/Farnocchia, sono confluiti un’ambulanza e i Vigili del Fuoco. Dopo un primo contatto vocale, due squadre della Stazione di Querceta con personale medico hanno potuto localizzare il disperso che è stato raggiunto intorno alla Mezzanotte.

Lucca 06/09/2016 – I volontari della stazione del soccorso alpino di Lucca sono stati allertati dalla centrale operativa del 118, per procedere alla ricerca di una signora che si è persa mentre era alla ricerca di funghi in compagnia di altre 3 persone in località Capanne di Sillano (Lucca).
La signora – A.D. di 74 anni, residente in provincia di Pisa – mentre era alla ricerca di funghi si è inavvertitamente distaccata dal gruppo perdendosi.
Gli altri componenti si sono messi immediatamente alla ricerca fino alle ore 12, quando hanno chiamato il 118 il quale ha subito attivato i volontari del soccorso alpino della stazione di Lucca.
Intorno alle ore 13:00 i primi volontari erano già sul luogo dell’intervento, dove hanno iniziato subito le operazioni di ricerca, che fortunatamente hanno avuto esito positivo alle ore 14.30 quando la donna è stata ritrovata incolume sopra alla strada.
Nel frattempo che le prime unità raggiungessero il luogo d’intervento, sono state convogliate in zona anche le U.C.R.M. (Unità cinofile ricerca molecolare) che proprio in questi giorni si trovano a Castelnuovo di Garfagnana presso il Centro Nazionale Addestramento del Soccorso Alpino R.Nobili, per un seminario Nazionale sulla ricerca con cani molecolari. Visto l’epilogo della ricerca non c’è stato bisogno del loro intervento.

Paolo Romani
Addetto Stampa Nord SAST