Una squadra di tecnici della Stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino Toscano è intervenuta in soccorso di un mountain biker infortunato

0
927
Soccorso Alpino Toscano

Una squadra di tecnici della Stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino Toscano è intervenuta in soccorso a G.Z 69enne di Ravenna, mountain biker che assieme al compagno stava percorrendo il percorso 8 all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, che dall’Aia di Dorino conduce al Passo della Calla.
Il percorso che si sviluppa principalmente su una strada forestale, presenta una deviazione per aggirare una frana non ancora ripristinata, in quel tratto il fondo è costituito da lastre di arenaria e roccette insidiose, per questo è presente una corda fissa per agevolare la progressione, ed un cartello giallo posto dall’Ente Parco in cui si invitano i mountain bikers a scendere dalla bicicletta e percorrere il tratto a piedi utilizzando la corda fissa come man corrente.
Proprio in quel tratto è avvenuto l’incidente, G.Z è caduto, rovinando per qualche decina di metri nel pendio sottostante, procurandosi una sospetta frattura alla clavicola e alla spalla.
Per evacuare l’infortunato è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso, sul target si è quindi diretto Pegaso 1, che ha provveduto a verricellare il team sanitario, recuperando sempre tramite verricello l’infortunato, nel frattempo stabilizzato e imbarellato.
All’intervento che è durato circa 2 ore hanno partecipato anche I volontari VVFF del Distaccamento di Pratovecchio e volontari della Misericordia di Stia.

(immagine di repertorio)

Ufficio stampa
Soccorso Alpino Toscano