Esercitazione di ricerca disperso sull’Appennino Toscano

0
1142
Esercitazione di ricerca disperso sull’Appennino Toscano

San Pellegrino in Alpi 14 maggio 2016 – Si è svolta sabato 14 maggio 2016 una delle frequenti esercitazioni che il Soccorso Alpino e Speleologico Toscano effettua al fine di migliorare costantemente nel campo della ricerca di superficie.
A questa giornata, non proprio bella dal punto di vista meteorologico, hanno partecipato ben 5 U.C.R.S (unità cinofila ricerca superficie) e diversi volontari della stazione di Lucca. Il CCR (centro coordinamento ricerca) è stato posto nel Rifugio Burigone, presso San Pellegrino in Alpe e sono state effettuate due tipi di ricerche: la prima con attivazione da parte del disperso della centrale di SMS Locator (la nota app realizzata dal Soccorso Alpino che permette di inviare l’allarme solo spingendo un tasto dello smart phone), mentre la seconda ricerca si è svolta sulla simulazione di un ferito che, non riuscendo a proseguire e non sapendo la propria posizione, ha chiamato il 118 per attivare la macchina del soccorso.
Il ferito è stato trovato in breve tempo dalle unità cinofile e le squadre hanno effettuato un trasporto con la barella Lecco dal bosco fino alla strada, dove può arrivare l’autoambulanza. Una giornata proficua sotto il punto di vista organizzativo e professionale, dove a conclusione delle operazioni sono state affrontate le criticità incontrate durante il lavoro svolto al fine di migliorare ancora la nostra esperienza in ambito ricerca.