La Stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino Toscano in aiuto ad una cercatrice di funghi infortunatasi nel bosco

0
1163
Soccorso Alpino Toscano

Con la comparsa dei primi funghi, purtroppo si verificano i primi incidenti agli appassionati cercatori.
E’ questo il caso di una signora 60enne che domenica pomeriggio è stata soccorsa dai tecnici del Soccorso Alpino Toscano della Stazione monte Falterona, dopo una rovinosa caduta, dove si è procurata una probabile frattura ad un arto inferiore.
La donna si era avventurata nei boschi di castagno tra Barberino di Mugello e la frazione di Montecuccoli, in ambiente molto impervio e scosceso, senza adeguate calzature da montagna ma con semplici scarpe da ginnastica con suola non adatta alla tipologia e alla pendenza del terreno incontrato.
La sua richiesta di aiuto è stata presa in carico da una squadra di tecnici della Stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino Toscano che dopo aver individuato l’infortunata, ha provveduto a condurre in sicurezza sul posto il personale sanitario dell’ambulanza presente, che ha stabilizzato la signora. In seguito si è proceduto ad imbarellamento e recupero della barella attraverso tecniche specifiche.
Il Soccorso Alpino Toscano servizio Regionale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico raccomanda ai cercatori di funghi prima di intraprendere la loro attività, la massima prudenza e un equipaggiamento corretto e adeguato allenamento fisico per affrontare una giornata in ambiente outdoor.

(immagine di repertorio)

Ufficio stampa SAST