L’AVIS Carrara dona un defiblillatore alla stazione Carrara Lunigiana del Soccorso Alpino Toscano

0
1060
Il defibrillatore è un dispositivo salvavita che  negli ultimi anni è entrato sempre più nelle nostre vite: lo troviamo nei luoghi pubblici, nelle piazze, presso le associazioni sportive (obbligatorio per legge) e spesso il cittadino si trova a frequentare corsi per impararne l’utilizzo per svariate ragioni siano esse legate ad esigenze lavorative che per conoscenza personale.
La Stazione di Carrara e Lunigiana, nella quale i Volontari tutti hanno conseguito la certificazione all’uso del DAE (così come avviene presso tutte le stazioni del SAST), si è potuta dotare di questo fondamentale strumento grazie ad AVIS Carrara che ce ne ha fatto dono. Il Presidente AVIS di Carrara Nicola Baruffi, che ringraziamo, sottolinea che la creazione di una rete di defibrillatori permetterebbe di defibrillare un persona in arresto cardiaco entro quattro/cinque minuti, quindi prima dell’arrivo dell’ambulanza, e di fatto salvargli la vita e dunque è fondamentale che i primi soggetti ad arrivare in caso di emergenza abbiano questa priorità.
Anche in questo caso due grandi associazioni che operano da protagonisti nel settore del Volontariato, presenti ed attive nei territori, si muovono con lo stesso spirito volontaristico e con la stessa passione che è alla base della loro costituzione.
Ufficio Stampa SAST
Paolo Romani