Le Unità Cinofile fondamentali in numerosi scenari, ogni anno decine di interventi sono risolti grazie all’addestramento e alla preparazione di cani e conduttori del CNSAS

0
323
Soccorso Alpino Toscano

Le Unità Cinofile sono fondamentali in numerosi scenari, ogni anno decine di interventi sono risolti grazie all’addestramento e alla preparazione di cani e conduttori del CNSAS.
Come nell’intervento del 2 Settembre 2019 che ha visto il Soccorso Alpino Toscano in prima linea nelle operazioni di ricerca nella provincia di Pistoia.
Una squadra del SAST della Stazione Appennino è stata attivata intorno alle 22.30 per una donna dispersa in località Lucciano, nella zona collinare nel comune di Quadrata (PT).
La donna, una signora di origine rumena (55 anni, di Prato) si è allontanata volontariamente dalla casa in cui stava trascorrendo qualche giorno e non ha fatto rientro.
Insieme ai tecnici è stata attivata anche un’Unità Cinofila del Soccorso Alpino, con il border collie Pepe, grazie alla quale nell’arco di breve tempo la donna è stata trovata poco lontano dalla casa, bloccata in un punto impervio dal quale non riusciva a risalire.
Una volta recuperata è stata stabilizzata e messa in barella per trasportarla all’ambulanza.
La signora riportava evidenti segni di stanchezza ed un inizio di ipotermia a causa degli abiti leggeri e della pioggia del pomeriggio.
In situazioni come queste la velocità nella risoluzione dell’intervento è una componente fondamentale.
Dopo che i tecnici dei vari Corpi presenti in loco avevano battuto diverse zone senza esito, l’ausilio dell’Unità Cinofila è stato risolutivo nel ritrovamento della scomparsa.