L’estate non ferma l’attività formativa e addestrativa dei tecnici del C.N.S.A….

0
193

⛑️🩺 L’estate non ferma l’attività formativa e addestrativa dei tecnici del C.N.S.A.S. .
A fine giugno si è tenuto infatti il primo corso PHTLS Mountain in Toscana.

Il corso, rivolto a medici e infermieri del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino da tutta Italia, ha avuto come obiettivo quello di formare tutti i sanitari alla gestione ospedaliera del paziente traumatizzato in ambiente impervio.
Il corso si è articolato su tre giornate: le prime due svolte in aula presso i locali della Centrale 118 Pistoia-Empoli dove, attraverso lezioni frontali e prove pratiche, sono state riviste ed insegnate nuove tecniche di gestione del paziente infortunato. L’ultima giornata invece, caratteristica del PHTLS Mountain, si è svolta in ambiente impervio.
Presso la falesia Cava Grigia di Monsummano (PT) sono stati infatti simulati vari scenari simili a interventi che quotidianamente il Soccorso Alpino si trova ad affrontare.
Il corso, nato da meno di due anni grazie alla collaborazione tra la Scuola Nazionale Medica Alpina SNAMED e NAEMT Italia, è unico nel suo genere ed è nato dalla necessità di standardizzare e migliorare l’operatività di medici ed infermieri che lavorano in ambienti montani o impervi. L’alta qualità del corso è possibile grazie alla presenza di Istruttori Nazionali della Scuola Nazionale Medica in collaborazione con NAEMT, e grazie alla presenza della Scuola Nazionale Tecnici SNATE. La sinergia delle due componenti ha permesso di fondere gli aspetti tecnici con gli aspetti sanitari, contribuendo così a fornire un soccorso sanitario sempre di elevatissima qualità in ogni luogo.

Il Soccorso Alpino e Speleologico della Toscana, oltre ad organizzare l’evento, ha presenziato con 4 medici e 3 infermieri tra i discenti oltre che con due istruttori nel corpo docenti. Tutti i partecipanti al corso hanno ottenuto la certificazione PHTLS Mountain e potranno portare la loro esperienza sul campo al servizio della collettività.

Particolare ringraziamento al Dott. Piero Paolini per la disponibilità delle aule, contribuendo così al corretto svolgimento delle lezioni.