Lungo intervento nella notte per le stazioni di Lucca e Querceta nel comprensori…

0
167

Lungo intervento nella notte per le stazioni di Lucca e Querceta nel comprensorio delle Marmitte dei giganti.
L’allarme è giunto alle 19 di ieri sera per intervenire su due escursionisti che, dopo aver risalito il fosso del Fatonero, hanno deciso di scendere a valle dal fosso dell’Anguillaia. Il percorso però richiede attrezzatura alpinistica per la discesa in corda doppia per superare queste depressioni a forma di pozzo originate dall’erosione. I due hanno quindi seguito una ripida traccia di sentiero a margine delle pozze che però risultava molto scivolosa. Ad un tratto l’uomo è scivolato nel torrente Anguillaia riportando vari traumi su tutto il corpo. Sul posto sono confluite 25 unità di tecnici tra le due stazioni, che hanno provveduto ad una lunga operazione di recupero in notturna mediante tecniche alpinistiche che i soccorritori alpini adottano per le operazioni su terreno impervio. Una volta sul target, l’infermiere del soccorso alpino ha stabilizzato il ferito e successivamente si è proceduto alla sua calata a valle fino alla carrozzabile.
L’intervento si è concluso alle prime luci dell’alba di stamani quando il ferito è stato portato, tramite ambulanza della P.A. di Ponte Stazzemese, al campo sportivo di Retignano per il trasposto all’ospedale Versilia.