III Zona Speleo e Elisoccorso Marina Militare Italiana, un’intensa giornata di formazione

0
1330
Soccorso Alpino e Speleologico Toscano

Nella giornata del il 20 ottobre 2016 il gruppo Speleo del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano ha effettuato una giornata di formazione, per nuovi volontari, per l’abilitazione all’elitrasporto con gli elicotteri della Marina Militare Italiana.
L’utilizzo di mezzi aerei, per quanto riguarda gli interventi degli Speleo, si traduce in un trasporto delle truppe nei pressi delle grotte dove si necessita della presenza dei volontari del SAST. Volontari che prima di allora non avevano avuto modo di partecipare ad un tipo di evento di questo livello.
Questo impiego di mezzi è usato principalmente in caso di estrema distanza rispetto alle vie percorribili o in caso di condizioni di meteo avverse (neve, ghiaccio ecc.).
La giornata si è svolta alla base di Luni con gli Elicotteri EH101 (o AW101) della Marina Militare Italiana e la presenza di 14 partecipanti, per alcuni dei quali si è trattato di un vero e proprio battesimo dell’aria.
Il meteo è stato, fortunatamente, piuttosto disponibile e costruttivo.
In accordo con il Capitano ed il suo staff viene deciso di effettuare l’esercitazione all’interno della base.
A seguito di un briefing formativo e organizzativo, avente lo scopo di illustrare il comportamento che si deve avere nei pressi e all’interno del mezzo, sono state effettuate operazioni di calate e recuperi di volontari e materiale con il verricello.
Il tutto si è svolto con grande attenzione e professionalità.
Anche se, come specificato precedentemente, la necessità di ricorrere a tali mezzi sia relativamente scarsa, la possibilità che questo avvenga mette in condizione di essere almeno dotati delle basi necessarie per poter operare con la migliore velocità ed operatività.  L’auspicio per il futuro è quello di poter organizzare altre giornate formative come quella proficuamente effettuata.

Mario Cecchi, Delegato III zona speleo SAST
Alma Rinaldelli, Addetta stampa SAST