Complesso intervento notturno per i tecnici della stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino toscano per il recupero di un cercatore di funghi cadutoi in un dirupo

0
1156

Complesso intervento notturno per i tecnici della stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino toscano per il recupero di un cercatore di funghi cadutoi in un dirupo.
Brutta avventura che poteva avere conseguenze gravissime per un 80enne cercatore di funghi che in località Pian della Tegna nel Comune di Reggello che è scivolato in un dirupo scosceso e impervio per alcune decine di metri, riuscendo a fermarsi fortunatamente contro un albero che gli ha evitato di rovinare ancora più giù. L’uomo privo di telefono cellulare per chiamare aiuto, è restato in quella posizione a precipizio nel vuoto per ore fino a quando un conoscente passando di li per caso in serata, ha notato l’auto e sentiti i lamenti dell’uomo ha immediatamente allertato i soccorsi.
Sul posto si sono recati 6 tecnici della Stazione Monte Falterona del Soccorso Alpino Toscano, che assieme al personale SAF del Comando Vigili del Fuoco di Firenze hanno provveduto al recupero dell’uomo calando la barella dall’alto e recuperandola con manovre di soccorso alpino.
Il tutto è stato reso più difficoltoso dal sopraggiungere dell’oscurità e dal terreno fortemente impervio.
Il SAST raccomanda prudenza a chi in questo periodo si reca a cercare funghi, invitando a dotarsi di equipaggiamento corretto ovvero scarpe da montagna, vestiario adeguato, zaino con viveri di conforto,acqua, lampada frontale e telo termico, evitando di andare da soli e lasciando detto a qualcuno il luogo della ricerca e l’orario di rientro, infine cellulare con batteria carica e conoscenza delle più elementari applicazioni disponibili per comunicare la propria posizione.
(immagine di repertorio)

Ufficio stampa SAST