Soccorso Alpino Toscano, tre interventi sulle Alpi Apuane in una sola giornata

0
726
Soccorso Alpino Toscano

Gli interventi delle Stazioni del Soccorso Alpino Toscano di Lucca e Querceta di Domenica hanno interessato tutti degli escursionisti, impegnati su sentieri classificati E-facili.
A parte il primo, causato un possibile caso di infarto, gli altri due sono stati caratterizzati da cadute che hanno fatto finire a valle gli escursionisti interessati.
La mattina la Stazione di Querceta è stata attivata nello Stazzemese per soccorrere una persona colta da sospetto infarto. L’intervento è avvenuto, sul sentiero n°4 che dalle Mulina porta a Farnocchia. La squadra a terra ha raggiunto l’uomo (originario di Carrara), che si trovava assieme ad altri escursionisti. Constatate le condizioni, il paziente è stato imbarellato recuperato da Pegaso 3 che lo ha immediatamente elitrasportato in ospedale.
Nel primo pomeriggio è arrivata l’attivazione della squadra di Lucca a favore di un’escursionista di Firenze caduta a valle per circa 50 metri (riportando varie escoriazioni e un presunto trauma toracico) mentre percorreva il sentiero 132 Rocchette/Vergemoli. Sul posto si è diretto Pegaso 3 che ha provveduto a sbarcare medico e tecnico di Elisoccorso mentre la squadra a terra si è portata sulla zona e ha proceduto rapidamente a tagliare gli arbusti per consentire l’evacuazione con l’elicottero.
Nelle stesse ore la Stazione di Querceta è stata attivata sul sentiero che collega Farnocchia a S.Anna, dove una escursionista di Firenze è caduta finendo circa 7-10 metri a valle. Due squadre hanno raggiunto il luogo dell’incidente: l’infortunata (che ha riportato un trauma agli arti superiori) è stata stabilizzata e recuperata con manovre tecniche ed è stata trasportata con barella portantina fino a Farnocchia dove ad attenderla c’era l’ambulanza che l’ha trasportata all’ospedale Versilia.

Paolo Romani
Addetto Stampa SAST