Lisa Gherardi, nuovo Delegato della XVII Apuana

0
971

La storia del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano è lunga e dal 1957 ad oggi negli organici delle stazioni territoriali che lo compongono si sono avvicendati alpinisti di spicco, personaggi noti e meno noti che hanno contribuito a rendere il sodalizio un’eccellenza nel campo della prevenzione degli infortuni nell’esercizio delle attività connesse all’ambiente montano e delle attività speleologiche e nel soccorso, anche in caso di calamità in sinergia con la Protezione Civile.
Il Soccorso alpino non può fare a meno del fattore umano e oltre al requisito della tecnica alpinistica per farne parte occorre possedere capacità organizzative e gestionali.
In Toscana il Soccorso Alpino nasce nel 1957 a Lucca e Querceta con squadre di alpinisti, cavatori, guide e portatori appoggiati da una “squadra volontaria per il Soccorso Alpino” della Scuola d’Alpinismo “Tita Piaz” di Firenze. Sono seguite negli anni altre unità a Carrara, Massa, S. Marcello Pistoiese e nel Casentino, venendo a costituire la XVII Delegazione “Apuana” del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, a cui si è affiancato nel 1966 il III Gruppo di Soccorso Speleologico. Il 26 novembre 1995 le due strutture operative hanno dato vita al Soccorso Alpino e Speleologico Toscano (S.A.S.T.), Servizio Regionale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico che oggi può disporre di 8 Stazioni territoriali di Soccorso Alpino e di una Squadra regionale di Soccorso Speleologico e più di 250 Volontari operativi.
La settimana scorsa ci sono state le elezioni per il rinnovo delle cariche della XVII Delegazione Apuana e il nuovo direttivo risulta così composto:
— Delegato Lisa Gherardi,
— Vice Delegato Vicario Ezio de Angeli
— Vice Delegato Paolo Del Chiaro
Vogliamo augurare al nuovo direttivo e in particolare al nuovo Delegato alpino Lisa Gherardi un augurio di buon lavoro.
Lisa, originaria di Pomezzana, è la prima donna a ricoprire questa carica. Avrà un ruolo molto importante nel coordinamento delle stazioni di soccorso alpino territoriali che compongono la XVII Delegazione.
La sua elezione è stata frutto dell’unanime consenso dei Capistazione che ne riconoscono, oltre alle capacità tecniche maturate all’interno della Stazione di Querceta, una grande dote comunicativa e relazionale.
Il nuovo Delegato “nasce” in montagna: la famiglia ha gestito per 20 anni il Rifugio Forte dei Marmi ed è cresciuta conoscendo alpinisti di grande spicco quali Agostino Bresciani, stazzemese doc che negli anni 80 fu a capo della XVII Delegazione. Grande conoscitrice delle Alpi Apuane, ha intrapreso nel 2011 la sua carriera all’interno del CNSAS affrontando un complesso iter formativo.
Adesso è chiamata ad assolvere un compito strategicamente importante, coordinando Stazioni territoriali e Servizio regionale durante l’organizzazione degli interventi.

Paolo Romani
Addetto stampa SAST